Scuola di Teatro Milano | Corso Intensivo di Danza Contemporanea

Danza e Poesia in Movimento

Corso di Danza Milano

Frequenza: 4 incontri domenicali di 4 ore ciascuno + un week end intensivo di 12 ore, tra ottobre e marzo

Perché questa parola danza non ci spaventi intendiamo che tutti i movimenti agiti dal corpo sono in potenza una danza, il nostro corpo vive in uno stato danzante; la danza percorre le fibre ed i tessuti del nostro corpo, ci abita, ci attraversa; la questione è solo rendersene consapevoli.
Danzare altro non è che un’esplorazione del corpo e di qualsiasi movimento, spostamento e gesto che nasca da esso; dal semplice respiro al più complesso fraseggio coreografico.
La pratica dell’ascolto del corpo sarà un punto fondamentale e costante del lavoro. Essa permetterà di affinare la consapevolezza dello strumento danzante corpo, permettendo di riscoprire il piacere, l’autonomia e la presenza nel muoversi.
Riportare il corpo ad una condizione di pulizia e semplicità sia nello stare che nel gesto danzato. Il danzatore solo, presente è come una graffite pronta a disegnare, lo spazio è come carta bianca, la danza come segno chiaro, definito, consapevole.
Nell'incontro intensivo si affronteranno le nozioni base della danza contemporanea, il lavoro al suolo, il lavoro sulla verticale, per abitare il movimento con maggiore confidenza, sensibilità e presenza.
Il percorso intensivo si concluderà con un week end intensivo condotto da Andrea Ruberti in cui si potrà, attraverso la poesia (un linguaggio espressivo che mette in stretta relazione l’arte del mimo con quella della danza contemporanea) esplorare un processo creativo partendo dalla propria consapevolezza fisica acquisita.
L’intento sarà quello di interpretare alcune poesie e un quadro in rilievo della poetessa e artista futurista americana Mina Loy, cercando nell’astratto del movimento per creare partiture fisiche.
Il lavoro non richiede necessariamente di essere danzatori, basta essere semplicemente disponibili ad affrontare un percorso di ricerca e sperimentazione concedendosi di contattare la propria espressività nel rispetto di un corpo fuori da ogni giudizio e libero di raccontare.
Fonti di ispirazione saranno due poesie ed un quadro di Mina Loy (poetessa e pittrice futurista americana) Tali materiali saranno guida, spunto ed esempio per il lavoro creativo e compositivo.

PERCORSI INTENSIVI: CINEMA | DANZA | DIZIONE | VOCE | STORIA DEL TEATRO

LUOGO INSEGNANTE

Milano
Centro Studio
Via Segantini 75
M2 Romolo

Ivana Petito e Andrea Ruberti

Attività riservata ai soci dell'Associazione Culturale.

Chiedi maggiori informazioni


Accetti le condizioni?
SI NO